Ionity e la ricarica ultra veloce a 0,79 euro/kWh. Per 100 km servono 20 euro

Con le nuove tariffe della rete europea da 350 kW
l’esperienza di guida elettrica equivale quindi ad avere una sportiva da 8 km con un litro.

Ionity porta il prezzo della ricarica ultra veloce a 0,79 euro/kWh. Per 100 km servono 20 euro

Rimanere aggiornati con i cambiamenti tecnologici è costoso e non è di certo una novità. Basta ripensare ai prezzi dei primi telefonini, in seguito all’avvento degli smartphone oppure dei televisori “old school”. Oggi l’auto elettrica sta provando a uscire lentamente da questa fase, anche se siamo ancora agli inizi. Un discorso che vale anche per i metodi di ricarica elettrica e i loro costi.

Nei giorni scorsi, infatti, il provider Ionity ha annunciato la sua tariffa europea, che mette fine al periodo iniziale promozionale. Si tratta di 0,79 centesimi al kWh: non sono affatto pochi, ma andiamo con ordine. Chi nel 2020 vuole essere un pioniere delle emissioni zero, deve ancora accollarsi un aggravio di prezzo di almeno 10.000 euro, per abbandonare il motore termico e passare a quello elettrico. Le batterie, poi, vanno caricate e qui il discorso si fa complesso.

In linea generale, più velocemente avviene la ricarica, più si paga e infatti nell’utilizzo quotidiano conviene ricaricare i veicoli elettrici attaccandolo a una colonnina domestica. Le differenze tariffarie con le colonnine pubbliche sono sostanziali, perché i costi possono variare da meno di 0,20 euro al KWh a 0,50 o anche di più. Però bisogna anche viaggiare, in tempi non ottocenteschi se possibile, e qui entrano in gioco le colonnine di ricarica veloce. Se fino a un paio d’anni fa lo standard per la ricarica veloce viaggiava a una potenza massima di 50 kW – Tesla a parte, che con i suoi Supercharger ha sempre giocato in un altro campionato – adesso l’evoluzione della batterie e degli impianti elettrici consente anche di supportare potenze maggiori.

Adesso, la Joint venture creata dai costruttori europei come BMW, Audi e Dailmer ha annunciato che dal 31 dicembre si andrà a pagare la bellezza di 0,79 euro a kWh prelevato.

Trattasi di un costo elevatissimo rispetto alla media dei prezzi delle colonnine veloci. IONITY, nel suo comunicato stampa, evidenzia come i Mobility Service Provider (MSP) partner potranno proporre ai loro clienti tariffe agevolate.

Proprio Mercedes è intervenuta ufficialmente dopo l’annuncio di IONITY evidenziando che i suoi clienti pagheranno 0,29 euro a kWh, una bella differenza. Audi, invece, applicherà una tariffa di 0,33 euro a kWh.

Trattasi di una bella differenza. In Italia, Enel X è partner di Ionity avendo in passato stretto un accordo di collaborazione e quindi sarà interessante scoprire se per i suoi clienti saranno predisposti piani tariffari vantaggiosi o se si andrà a pagare la tariffa piena.

Dunque, La scelta di IONITY ha deciso di mettere in una posizione di vantaggio le auto elettriche dei partner che potranno contare su tariffe ancora convenienti. Più penalizzati sono gli utenti occasionali e soprattutto quelli che possiedono auto elettriche di marchi non partner come le Tesla i cui proprietari utilizzano le colonnine di IONITY in virtù del fatto che erogano una potenza spesso superiore a quella dei Supercharger.

Questa decisione della Joint Venture porta a due conseguenze negative. La prima è che i proprietari di un’auto elettrica di un marchio partner dovranno dotarsi dell’ennesima tessera per ricaricare. La seconda è sull’aspetto immagine.
.
Il messaggio che sta passando è che per ricaricare in viaggio un’auto elettrica servono molti soldi e questo non fa sicuramente bene ad un mercato cerca di crescere

Ionity porta il prezzo della ricarica ultra veloce
IONITY, al momento conta 200 stazioni di ricarica super veloce con colonnine in grado di erogare sino a 350 kW. Ultimamente, la Joint Venture ha comunicato di aver scelto ancora ABB per la sua seconda fase di espansione nel continente Europeo.

VUOI COMPRARE UNA MACCHINA USATA?
Noi abbiamo una selezione di auto in pronta consegna
Visita il nostro autosalone AUTO ROMA EUR

Per altre curiosità come queste inizia a seguirci sui Social
Instagram @autoroma_eur
Facebook @autoromaeur

AUTO ROMA EUR
Il tuo Autosalone di fiducia

Postato il 24 settembre

Compila i campi per ricevere maggiori informazioni e per rimanere aggiornato con le nostre promozioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.



Condividi